arte - benessere psicologico - chiara sicuriello

Arte e benessere psicologico

Vogliamo sentirci meglio? Allora andiamo ad una mostra di pittura!

Alzi la mano chi di voi non si è mai sentito meglio, o addirittura felice, all’uscita di una mostra o di un museo.

Eh sì, sembra proprio che visitare una mostra di pittura e stare a contatto con le opere d’arte, aumenti il benessere psicologico e fisico delle persone. Come si legge in questo articolo pubblicato su Repubblica.it, guardare e praticare arte, indipendentemente dai risultati ottenuti, abbassa i livelli di ansia, contrasta la depressione, normalizza il battito cardiaco e abbassa la pressione sanguigna, solo per citare alcuni dei benefici effetti documentati.

Indice dei contenuti:

La nostra esperienza in un museo d’arte

Visitare un museo, o una mostra di pittura, è sempre un’esperienza personale ed unica.

Entrando in un museo viviamo tre contesti principali:

  1. quello personale con le nostre esperienze e conoscenze precedenti, i nostri interessi e le aspettative sulla visita;
  2. quello fisico che comprende l’edificio, le opere d’arte esposte, l’ambiente e tutta la cura della mostra;
  3. quello sociale come le persone dello staff e gli altri visitatori.

È l’interazione di questi tre contesti che crea la nostra esperienza dentro ad un museo.

arte e benessere psicologico - chiara sicuriello

Come una mostra può aumentare il nostro benessere psicologico

Per scoprire come una mostra possa farci sentire meglio, ovvero come possa aumentare il nostro benessere psicologico, dobbiamo andare a vedere cos’è il benessere psicologico e poi collocarlo nella nostra esperienza personale all’interno di un museo d’arte.

Secondo Carol Ryff della University of Wisconsin Madison sono 6 gli aspetti importanti per raggiungere il benessere psicologico:

  1. Accettazione di sé
  2. Relazioni positive con gli altri
  3. Senso di autonomia
  4. Padronanza ambientale
  5. Crescita personale
  6. Avere uno scopo nella vita

Per collocare questi sei aspetti fondamentali all’interno della nostra personale esperienza museale, li ho portati dentro il museo, così da poterli applicare direttamente:

  1. Accettiamo quelle che sono le nostre conoscenze pregresse di ciò che andremo a visitare cercando di essere indulgenti con noi stessi;
  2. Le relazioni instaurate con la biglietteria del museo e con gli altri membri dello staff, saranno importanti, allo stesso modo il rapporto che c’è con un eventuale compagno/a di visita e con gli altri visitatori durante il giro;
  3. L’autonomia in questo caso riguarda l’indipendenza che abbiamo nei riguardi di ciò che stiamo guardando, per esempio sarà importante non farci influenzare dalle decisioni altrui, poter scegliere da soli quale quadro andare a vedere per primo, avere una propria opinione sulle opere esposte ecc. ;
  4. Padroneggiare l’ambiente all’interno del museo è fondamentale, partendo dalla chiarezza delle informazioni in caso di emergenza fino alla possibilità di girare liberamente, di poter tornare indietro e di intraprendere ognuno il proprio personale percorso all’interno dell’esposizione. Infine, poter fruire della mostra anche senza una visita guidata;
  5. La crescita personale avviene soprattutto attraverso le opere d’arte di cui siamo venuti a fare esperienza. Questa interazione ci ha fatto crescere? Ci siamo arricchiti nella contemplazione dei quadri esposti? Siamo riusciti a dargli un significato personale? La risposta a queste domande potrebbe raccontarci quella che è stata nostra crescita personale all’interno della visita;
  6. Lo scopo della vita, in questo caso, diventa lo scopo della visita. Ne avevamo uno? Ne abbiamo costruito un altro durante il giro? Se è importante avere uno scopo nella propria vita, allo stesso modo lo è averlo all’interno di una mostra che sia soltanto anche quello di farci coinvolgere o farci trasportare dalle opere d’arte che siamo andati a vedere
arte e benessere psicologico - chiara sicuriello

La psicologa va alle mostre

Quello che farò, con molto piacere, nei prossimi mesi sarà andare a delle mostre di pittura, o in un museo d’arte, e cercare di aumentare il mio benessere psicologico facendone, anche, una recensione in questa chiave. La valutazione generale sarà la risposta ad una domanda: la visita a questa mostra ha aumentato il mio benessere psicologico e in che modo?

Per farlo farò riferimento alla mia personale esperienza museale e ai sei aspetti del benessere psicologico tradotti in chiave visitatore. Entrerò con il mio bagaglio di conoscenze precedenti, consapevole di non sapere tutto sull’artista o sull’argomento della mostra e con uno scopo: quello di valutare se questa mostra aumenti il mio benessere psicologico. Rispetterò gli altri visitatori e i membri dello staff e cercherò di non farmi influenzare dalle opinioni e dai giudizi del mio compagno/a di mostra, allo stesso tempo valuterò se la cura della mostra mi permette di camminare a mio piacimento, come di solito faccio. Infine, e questo può avvenire anche nelle ore e nei giorni successivi alla visita, capire qual è stata la mia crescita personale in seguito alla visione e la fruizione delle opere d’arte messe in mostra dal museo.

Seguimi sulla mia pagina Facebook o su quella dello Studio di Psicologia Monte Grappa, prossimamente pubblicherò le mie psico-recensioni su delle bellissime mostre. Un esempio? Il grande pittore ed esponente della Action Painting Jackson Pollock e la Scuola di New York, in mostra al Vittoriano di Roma fino al 24 febbraio 2019.

Seguimi su Instagram

CHIARA SICURIELLO
46 posts
87 followers
104 following
🌈 Psicologa 🌌 Psicoterapeuta Espressiva 🎨 Arteterapia 📷 Fototerapia 💜 Sai che un’immagine può aiutarti a raccontare di te e a stare meglio? 🤗 http://www.studiopsicologia-montegrappa.it/
  • 17
  • 0
  • 19
  • 0
  • 24
  • 2
  • 10
  • 0

 

 

 

Seguimi sulla mia pagina Facebook

 

Seguimi su Pinterest

Pinterest Photo
Prima tappa verso il #Salento è #Chieti. In questa parte del centro storico tantissime piante di bocca di leone hanno colonizzato delle…
00
Pinterest Photo
Il #vento si è calmato al punto giusto per chi fa #kitesurf ma anche per chi fa una camminata in riva al #mare come me! #Colori e #profumi
00
Pinterest Photo
20
Pinterest Photo
Un #Magritte acquatico dove lo trovi se non #Venezia? Piccoli gioielli tra le calli! #streetart #fotografiaurbana #art #arte #photo
10

 

 

Seguici sulla pagina Facebook dello Studio