Quali sono i sintomi dell’ansia?

Il sintomo principale è la preoccupazione e ci si reca dal medico per raccontare il proprio disagio fisico. Alcuni sintomi sono:
> Battito cardiaco accelerato, sudorazione elevata, nausea
> Irrequietezza
> Irritabilità
> Insonnia, ci si sveglia improvvisamente e non ci si riaddormenta più
> Difficoltà a concentrarsi
> Ci si stanca subito
> Dolori muscolari

Ansia-Studio di Psicologia e Psicoterapia Montegrappa- Reggio Emilia

Ma cosa succede quando siamo in ansia?

Quando siamo in ansia facciamo esperienza intensa di diversi stati d’animo e altrettante sensazioni fisiche: sono i sintomi dell’ansia che abbiamo descritto poco fa. Questi sintomi possono essere descritti in modo più approfondito attraverso il vissuto soggettivo, i cambiamenti fisici e i comportamenti tipici.

IL VISSUTO SOGGETTIVO

Cosa penso quando mi sento in ansia?

I pensieri legati al sentimento di ansia hanno sempre un contenuto di minaccia o pericolo. A volte la minaccia è ben definita, per es.: “temo di non superare l’esame”. A volte, invece, è più vaga, per es.: “mi sento teso e agitato ma non so perché”. Un’altra caratteristica importante è che gli eventi temuti sono di solito collocati nel futuro immediato o prossimo.

I CAMBIAMENTI FISICI

L’ansia produce cambiamenti fisici percepibili

Quando il cervello percepisce un pericolo, il corpo si mette in stato di allarme, che produce un aumento del tono adrenergico: battito accelerato, respiro corto, tremore, sudorazione elevata. L’attivazione fisiologica può essere molto intensa e in un breve periodo (gli attacchi di panico) oppure meno intensa ma costante (ansia generalizzata).

I COMPORTAMENTI TIPICI

Attacco e fuga

Lo stato di allarme predispone l’individuo a due comportamenti precostituiti di origine innata: l’attacco e la fuga. L’attacco avviene quando il soggetto crede di poter affrontare la minaccia, in quanto si sente più forte (un leone adulto minacciato da uno più giovane, facilmente lo attaccherà). Nel caso dell’ansia umana, il comportamento più tipico è la fuga o evitamento della situazione temuta. Questo ha l’immediato vantaggio di abbassare l’ansia, anche se in questo modo le fonti dell’ansia non vengono codificate e comprese dalla persona e le sue convinzioni non vengono quindi disconfermate.

IL RIMUGINIO

Pensieri negativi ripetitivi

Un altro fenomeno mentale che si associa spesso all’ansia è la predominanza costante di pensieri ripetitivi riguardo ad eventi negativi che potrebbero accadere nel futuro e che diventano incontrollabili e pervasivi fino a compromettere la vita quotidiana di chi ne soffre. Si può rimuginare su una situazione lavorativa che ci preoccupa, sulla paura che un nostro caro si ammali o che il nostro partner possa tradirci. Si è osservato che le persone che rimuginano molto manifestano una maggiore tensione muscolare rispetto agli individui non ansiosi. Inoltre, il rimuginio spesso è associato ad altri sintomi quali insonnia, irrequietezza, mal di testa è irritabilità.

L’ansia può portare degli svantaggi ma anche dei vantaggi

 

Scopriamo insieme quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questa emozione così diffusa:

 

GLI SVANTAGGI

> La persona ansiosa tende a rimuginare relativamente a tutte le cose negative che possono succedere, aumentando il periodo di tempo passato concentrandosi su pensieri negativi

> I pericoli situati nel futuro spesso non sono controllabili e dunque il fatto di preoccuparsene non diminuisce la probabilità che si verifichino in futuro.

> L’attivazione fisiologica molto intensa rischia di portare l’individuo ad una situazione di stallo (blocchi psicologici, amnesie, crisi di pianto)

 

I VANTAGGI

> Un livello medio di ansia e di attivazione fisiologica permette maggiore concentrazione e quindi migliore prestazione, per eventi di breve durata (una gara sportiva, un esame, un’esibizione)

>La capacità di prevedere minacce e pericoli rende l’individuo più attento e accorto

L’importanza di riconosere i sintomi dell’ansia

E’ fondamentale riconoscere i sintomi dell’ansia quando iniziano a manifestarsi e quando si sta vivendo una situazione di ansia. Questo perchè tenderanno ad aumentare nel corso del tempo se non adeguatamente trattati. Diviene quindi fondamentale elaborare strategie di fronteggiamento più funzionali e che possano aiutare a liberarsi “dalla morsa”, spesso invalidante, dell’ansia. Per essere aiutati a fronteggiare l’ansia quando ci inpedisce di fare una vita serena o ci impedisce di svolgere la nostra vita quotidiana, ci si può rivolgere ad uno specialista per iniziare un percorso di sostegno psicologico o di psicoterapia.

Lo Studio di Psicologia Monte Grappa è a tua disposizione per ogni informazione tu abbia bisogno oppure contattaci per avere un primo appuntamento attraverso la pagina contatti o attraverso il contact form più in fondo.

Cause-Emozioni-Pensieri-Ansiosi

Emozioni e pensieri ricorrenti nell’Ansia

abbiamo le capacità per aiutarti e sostenerti

Sei hai bisogno di aiuto, sostegno o risposte a delle domande importanti, dai a te stesso la possibilità di stare meglio e risolvere le difficoltà: contattaci

Richiedi un incontro o un contatto

Riceverai risposte professionali, sostegno e aiuto
Summary
Ansia sintomi e caratteristiche
Article Name
Ansia sintomi e caratteristiche
Description
Quali sono i sintomi dell'ansia?
Author
Publisher Name
Studio Psicologia Monte Grappa
Publisher Logo